Domenica 4 Dicembre 2022
 Home Page » GEMM - Governance Empowerment Mediterranean Model » Un'intesa più forte per una nuova cooperazione nel bacino del Mediterraneo 
Un'intesa più forte per una nuova cooperazione nel bacino del Mediterraneo   versione testuale
Il Presidente Giovanni Avanti, nella sua veste di Presidente della rete Gemm, ha siglato a Carcassonne in Francia un protocollo d'intesa con le Associazioni Arco Latino e Arco Adriatico Jonico in tema di trasporti, cambiamenti climatici e democrazia

Rafforzare la cooperazione in materia di trasporti, cambiamenti climatici e democrazia nel bacino del Mediterraneo. E' questo l’obiettivo del protocollo d'intesa sottoscritto  a Carcassonne in Francia fra il Presidente della Provincia Giovanni Avanti nella sua veste di Presidente della Rete Gemm (Governance Empowerment Mediterranean Model) e le Associazioni Arco Latino e Arco Adriatico Jonico. “La grande ambizione – ha sottolineato Avanti – è quella di creare un’unica Rete Euro Mediterranea e concepire un maggiore ruolo delle autorità locali, soprattutto laddove la democrazia non rappresenta un processo concluso e già assodato e gli stati dell’Unione Europea non riescono ad affrontare in maniera unitaria le diverse problematiche”.     
Avanti ha anche aggiunto che l’Associazione Tecla, da lui rappresentata, continua a sostenere la Rete Gemm anche attraverso la partecipazione ad un altro progetto, “Local Agenda 21 in territorial planning in energy and waste management” finanziato dal Programma ENPI CBC Mediterraneo come ulteriore canale di sostenibilità.


nella foto il momento della firma del protocollo
cerca