Palermo Turismo - I Comuni della Provincia
Bompietro


Altitudine: 685 m.
Abitanti: 1.300
 
sito-web 
 
 
 
 
 
 MUNICIPIO90020 Piazza Rimembranza, 1
Tel: 0921.561445E-mail: info@comune.bompietro.pa.it Pro locopiazza Rimembranza, 4
fb: @prolocobompietro Numeri UtiliGuardia medica: tel. 0921.647456
Carabinieri: tel. 0921.561140 - 0921.561138
Polizia municipale: tel. 0921.647187 
  
Il centro abitato è situato nelle Madonie sud orientali, ad una altitudine di 685 metri su livello del mare. Pochi comuni affascinano il visitatore come Bompietro, un paese in grado di offrire tutti i vantaggi di una località che hai una forte vocazione per l‘agriturismo.
E‘ un piacere inoltrarsi a piedi per le strade del paese, sporgersi sulla soglia di una casa annerita dal fumo, dove ancora oggi viene scaldato il latte per fare il formaggio come una volta; farsi rapire dal rito della mungitura serale e dall‘odore dei canestrini di vimine traboccanti di ricotta calda e fumante. In questa zona il clima è mite anche d‘inverno, ma in estate i pastori sono costretti a macinare chilometri per trovare un filo d‘erba per sfamare gli animali. Per questo Bompietro è magica e ha saputo incantare visitatori di ogni tempo.
 
Cenni Storici
 
Quando alcuni signorotti che risiedevano nelle Petralie scoprirono questo angolo incontaminato, lo elessero a nuova residenza. Fu così che a partire dal XVII secolo sorsero le prime ville e le prime case coloniche che avrebbero dato vita al nuovo villaggio. Il centro prese il nome dal «buon Pietro», un uomo molto generoso che secondo la tradizione avrebbe aiutato tantissime persone a curarsi facendo uso delle erbe medicinali che crescono nella zona. Una ideale visita a Bompietro può anche iniziare dal centro storico del paese, visitando il palazzo Ganci, la chiesa Madre, la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, e quelle del Calvario e della Sacra Famiglia. Nei fine settimana può essere anche piacevole trascorrere qualche ora in una delle strutture sportive comunali e scegliere tra il tennis, il calcetto o le bocce. La campagna per gli abitanti del luogo costituisce la fonte primaria di reddito. La cerealicoltura viene alternata alle foraggere, mentre più a valle sono particolarmente diffuse le coltivazioni di piante come l‘ulivo, il mandorlo e la vite.
 
Da visitare

-
Chiesa Madre
-
Palazzo Gangi
-
Museo Archeologico (virtuale ed interattivo)

Feste e sagre

-
settembre - Festa d’Autunno
-
4ª domenica agosto - Madonna delle Grazie


 
 

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 20-OTT-22
 

Provincia Regionale di Palermo - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed