Palermo Turismo - Tesori d'arte a Palermo
Chiesa di San Gregorio Papa
Palermo, Porta Carini al Capo


 
 
 
 
 
 
 
La tradizione secolare vuole che la chiesa ed il convento di S. Gregorio Papa siano stati costruiti sulla superfice della casa pretoriana di S. Silvia, madre di S.Gregorio Papa, per esplicito interessamento dello stesso pontefice. La chiesa e il convento presero il nome del pontefice dopo la sua morte. Nel 1609 la chiesa era proprietà di una confraternita composta da soli "Musici".  Nello stesso anno gli Agostiniani Scalzi di San Nicolò da Tolentino acquistarono il complesso conventuale per adibirlo a noviziato; il tutto fu risistemato e riadattato e così la chiesa venne decorata ed abbellita. Nel 1866 (anno della soppressione degli Ordini Religiosi), la chiesa e il convento divennero deposito di alimenti e scuola pubblica fino al 15 agosto 1920, allorquando gli Agostiniani non la riaprono al culto.
Oggi è sede e studentato degli Agostiniani Scalzi.
L‘esterno della chiesa presenta una facciata barocca in pietra d‘intaglio. L‘interno conserva poche cose di notevole valore, ma in un angolo della Chiesa si eleva l‘altare di S.Agostino di magnifica fattura e nella sacrestia sono raccolte delle particolari tele legate alla storia di Palermo, tra le tante si ricorda la "Madonna della Cintura con i santi dell‘Ordine Agostiniano", di buona fattura, e la "Madonna del Belvedere".
 
E‘ presente una pagina su facebook.  
 


 
 
testo Salvatore Giuliano - ult. aggiorn. 18/12/15. - u agg ac febbraio 22

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 07-MAR-22
 

Provincia Regionale di Palermo - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed