Torna all'Home Page
 Palermo Turismo » News » EVENTI CONSIGLIATI: SPETTACOLI, VISITE, INCONTRI, SAGRE...  » Un festival per riscoprire il Genio di Palermo a partire dall'affresco dell'inedito Palazzo Isnello 
Un festival per riscoprire il Genio di Palermo a partire dall'affresco dell'inedito Palazzo Isnello   versione testuale
PALERMO 28 / 29 maggio - 4 / 5 giugno 2022

 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Genio, il nume tutelare laico di Palermo, simbolo di forza, ingegno e creatività. Disperso nella città, come frantumato tra affreschi, statue, angoli e icone: ritrovarlo e riscoprirlo è quasi un dovere. E a lui è dedicata l’edizione primaverile del Festival Le Vie dei Tesori, organizzata congiuntamente dalla Fondazione Le Vie dei Tesori e dall’Università di Palermo. Accanto alle visite, alle passeggiate, alle esperienze, una mostra all’Orto Botanico che racconterà il “Genio di Palermo”, un incontro tra “geni di Palermo”, in gran parte ex studenti dell’Ateneo; le passeggiate guidate da professori universitari ed esperti. Un progetto che rientra nel solco della Terza Missione dell’Ateneo, con l’obiettivo di favorire il trasferimento di conoscenza sul territorio, coinvolgere la comunità, essere bacino di network innovativi.

Tra i Geni sicuramente sconosciuti, c’è quello di Palazzo Isnello (via Isnello 10, traversa di corso Vittorio Emanuele): un affresco, bellissimo e perfettamente conservato, firmato che il pittore Vito D’Anna realizzò su incarico di don Vincenzo Termine di Isnello, a metà ‘700.  Il palazzo privato aprirà le porte per la prima volta in assoluto proprio per il festival.

Venerdì 20 maggio alle 15, visita in anteprima per la stampa con il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore comunale alle CulturE Mario Zito, il rettore dell’Ateneo Massimo Midiri, il prorettore alla Terza Missione Maurizio Carta, il presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori Laura Anello. Condurrà la visita l’artista Fabrice De Nola, la cui famiglia è proprietaria del palazzo.

Sempre venerdì, ma alle 17,30 all’Orto Botanico apertura del festival con un talk e una mostra fotografica (scatti di Sandro Scalia e Ezio Ferreri) che racconteranno il “Genio di Palermo”, la rassegna curata dal 1998 al 2005 dalla storica dell’arte Eva Di Stefano coinvolgendo gli artisti che ne furono protagonisti. Al talk partecipano la stessa Eva di Stefano, Andrea Cusumano, Anne-Clémence De Grolée, Alessandro Di Giugno, Domenico Pellegrino, Manuela Plaja, Enrico Stassi e Emilia Valenza. A seguire, l’inaugurazione della mostra fotografica che racconterà alcuni momenti, performance, workshop della manifestazione, con focus sugli anni 2000 e 2005. La mostra durerà fino al 5 giugno, sabato e domenica dalle 10 alle 19.

Il programma del festival Il Genio di Palermo è disponibile sul sito www.leviedeitesori.com con tutte le info necessarie per partecipare a visite, passeggiate, esperienze.

Ufficio stampa Le Vie dei Tesori
Simonetta Trovato
Tel. +39.333.5289457 |
simonettatrovato@gmail.com

LE VIE DEI TESORI - GENIO DI PALERMO

Sabato parte jl Festival di primavera
visite inedite ed esperienze speciali
Ecco il programma!
 
 
 
Si potrá visitare per la prima volta Palazzo Isnello con il suo prezioso Genio dipinto da Vito D’Anna; sorvolare i luoghi del Genio in piper; scoprire i Geni scolpiti a Palazzo delle Aquile; conoscere quello nascosto tra gli alberi secolari dell’Orto Botanico; scovarlo negli atelier degli artisti che lo ritraggono.
Ma anche, in senso più esteso, scoprire luoghi di Palermo espressione della più pura genialitá, dal Museo della Specola in cima a Palazzo Reale agli imponenti Serbatoi di San Ciro - una vera cattedrale di acqua - alla tavola matematica della Casina cinese con il meccanismo che sará svelato dal basso grazie alla visita speciale delle Cucine Reali.
Ma soprattutto conoscere luoghi e itinerari in compagnia di professori dell’Universitá di Palermo e di altri studiosi che condurranno i visitatori attraverso giardini, collezioni, musei.
Tutto questo e molto altro nel Festival Le Vie dei Tesori - Genio di Palermo che da sabato per tre weekend celebrerá il nume protettore della cittá, l’“antenato” laico di Santa Rosalia le cui origini affondano in epoca antichissima.
Prenotazioni e coupon sul sito: www.leviedeitesori.it
Vi aspettiamo!